Antonio di Pietro

Le case da gioco svizzere hanno registrato un aumento del PLG per la prima volta dal 2007

La Commissione federale delle case da gioco della Svizzera ha pubblicato in questi giorni il rapporto annuale riferito alle sue attività nel corso del 2016.

Secondo quanto si legge nella relazione, durante il periodo considerato i casinò svizzeri sono riusciti a perseguire gli obiettivi stabiliti dalla legge e hanno registrato un leggero aumento del prodotto lordo dei giochi (PLG) per la prima volta dal 2007.

Lo scorso anno il PLG generato dai casinò svizzeri ha raggiunto 689,7 milioni di franchi, un +1,1%,, corrispondente a 7,5 milioni di euro, rispetto al 2015. La maggior parte del fatturato deriva dagli apparecchi automatici.

Le macchine da gioco hanno generato da sole 556,6 milioni di franchi, l’80,7% del totale del prodotto lordo dei giochi. Il dato dimostra inoltre una crescita dello 0,1% (0,8 milioni di franchi) rispetto all’anno precedente. I giochi da tavolo, invece, hanno generato 133,1 milioni di franchi, il 19,3% del fatturato totale. L’importo rappresenta un aumento del PLG del 5,4% (6,8 milioni di franchi) su base annua.

Inoltre, secondo quanto riporta il rapporto della Commissione federale, nel 2016 i casinò hanno versato 323,3 milioni di franchi in tasse, corrispondente ad una crescita delle entrate fiscali dell’1% (3,2 milioni di franchi) rispetto al 2015. Gran parte dell’importo, ossia 275,9 milioni di franchi, sono stati destinati al Fondo di compensazione dell’AVS, in crescita dell’1,05% su base annua. Altri 47,3 milioni di franchi (+0,6 %) sono stati destinati ai Cantoni in cui sono sono presenti le case da gioco titolari di una concessione B. Nel corso del 2016, 274 milioni di franchi sono stati ricavati dalla tasse sui casinò nel consuntivo dello Stato.
Sempre nello stesso periodo l’aliquota fiscale media ha toccato il 46,87%, il 49,67% per i titolari di una concessione di tipo A e il 42,69% per i titolari di una concessione di tipo B.

In riferimento alle attività della CFCG volte al perseguimento dei giochi d’azzardo illegali, è da notare che le multe inflitte dalla Commissione sono state pari a 1,79 milioni di franchi, rispetto a 274.500 CHF del 2015. Anche l’importo dei risarcimenti è aumentato da 157.561 CHF a 1,35 milioni di franchi.

Nel corso del 2016 sono stati 162 i procedimenti penali presentati al Segretariato, rispetto ai 129 casi del 2015. Secondo il report, i progressi tecnologici e il calo dei prezzi degli apparecchi da gioco hanno contribuito alla diffusione dei giochi illegali ed è per questa ragione che il numero dei procedimenti è aumentato; al contempo sono diventati sempre più complessi. In crescita inoltre il numero delle denunce relazionate a quelle imprese che hanno trasmesso pubblicità di gioco d’azzardo con simili offerte.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Scroll To Top